intest.gif (12911 byte)

Pluto


Plutone astronomico

Il pianeta Plutone fu scoperto in Arizona, il 21 gennaio 1933 alle ore 22.00. Plutone il pi esterno dei pianeti principali del sistema solare. Il suo viaggio in orbita intorno al Sole dura 247 anni e 7 mesi. Quindi, 20 anni solari equivalgono ad un mese di Plutone. In termini astrologici, Plutone resta in ogni segno venti anni. La sua luminosit pari a quella di un astro della quindicesima classe. E' pi piccolo della Terra e rappresenta il nano della famiglia solare. Secondo la letteratura astrologica antica, Plutone aveva un diametro di 6.500 km. Ma in seguito si scoperto che ancora pi piccolo: il suo diametro di soli 2.400 km (1.491 miglia). Intorno a questo pianeta, ruota un satellite chiamato Caronte, dal nome del barcaiolo che traghettava, secondo la mitologia greca, le anime dei morti degli Inferi attraverso l'Averno.


Plutone archetipico

Plutone assolve alla doppia funzione di eliminatore e rinnovatore. In tal senso, opera clandestinamente, in quanto la sua natura sovversiva e il suo dominio sotterraneo, ma c' un buon motivo per questo modus operandi. In alcuni casi Plutone spinge fuori le cose alla luce. Rivela ideologie, nevrosi e attivit rimaste a lungo nascoste o soppresse nel subconscio di un individuo o di una nazione. Esso trascina fuori dalle tenebre queste situazioni clandestine, cos che esse possano servire al loro scopo ne l piano universale. Le energie sbloccate possono annientare o diventare annientate, ma l'importante che vengano liberate e che possano essere trasmutate in altre forme, dai processi creativi. Come rappresentante dell'annientamento, Plutone stato sempre associato alla morte e ai vari limbi e inferni delle numerose civilt umane. Per i non iniziati, la morte fisica sempre stata una realt spaventosa da contemplare, in quanto rappresenta la fine e l'ignoto. Per quelli di noi a cui sono in qualche modo familiari i processi di evoluzione e che credono in alcuni aspetti delle tante dottrine sulla reincarnazione , la morte non altro che il passaggio a una vita superiore. Non altro che uno stadio t ransitorio attraverso cui devono passare tutti gli esseri imperfetti. Morte in senso pi ampio significa trascendenza: il processo col quale ci lasciamo dietro un livello di consapevolezza inferiore, per assumerne uno pi elevato. l'abbandono di una forma di energia pi densa, per liberarne la pi sottile. Plutone associato con gli aspetti dell'aldil , relativi alla purificazione delle proprie imperfezioni cos che l'anima possa esser e liberata nei cieli e conoscere la gioia della Luce, prima di ridiscend ere una volta ancora nel mondo fisico. Una volta ancora, Plutone agisce da trasformatore e, in pi, da "Redentore". Per poter considerare la morte in termini fisici, le varie religioni e filosofie antiche e moderne, hanno dato un nome a questo stadio della purificazione dell'anima. Essi considerano Plutone come un aspetto della divinit (e lo , naturalmente) e, a seconda della cultura specifica, gli hanno dato un personaggio. Dagli ebrei il suo regno stato chiamato Abaddon ("distruzione") e Sheol ("grotta"). Per i babilonesi era Aralu; per gli egizi, Amenti (il regno dell'inconscio); per gli ind, Kamaloki (il luogo d ove si realizzano i desideri); per i popoli del Nord, Hel. Come Signore del suo regno, Plutone regna sovrano. I greci, comunque, ci hanno tramandato un altro aspetto della natura di Plutone, che ci svela una visione pi ampia della relazione tra la vita e la morte. La loro mitologia rappresentava Plutone anche come il Dio della salute e dei tesori sepolti. E'da questo che deriva il termine "plutocrazia", che vuol dire governo di un gruppo di uomini ricchi. Era costume dei greci conservare i semi per l'anno successivo, piantandoli in grandi giare. Queste sarebbero state sepolte in stanze sotterranee, che fungevano come una specie di frigorifero. Questo processo era collegato a Plutone, perch egli la vita potenziale racchiusa nel seme che attende solo di essere piantato nella Terra per poter crescere e portare frutti. Allo stesso modo l'anima attende nel limbo finch non emerge ancora una volta sulla Terra come Uomo.


Plutone astrologico

Nelle sfere personali Plutone fa in modo che un uomo sia capace di spezzare certi legami psicologici che lo hanno inibito dalla nascita. Spessissimo ci si manifesta in un processo irreversibile come la rottura del cordone ombelicale fisico che lo lega ai suoi genitori. Se combinato agli influssi di Giove, Plutone pu anche portare la conversione religiosa e illuminazione spirituale. L'individuo particolarmente influenzato da Plutone, in genere un essere solitario. E' piuttosto distante, distaccato da qualsiasi implicazione esterna ai suoi affari. Questi affari solitamente riguardano qualche tipo di ricerca, o quanto meno, di attenta pianificazione. Una persona del genere, distrugge e ricostruisce continuamente la sua struttura psicologica ed portata pertanto a presentare al mondo un'immagine di s intensa. Quando emerge nella societ , di soli to per brevi periodi, per far notare a l mondo esterno i cambiamenti avvenuti all'inerno del suo essere. Se quest'individuo inconsapevole dei suoi mutamenti, gli implusi che lo spingono ad agire appariranno spontanei. Dovr trovare i mezzi per esprimersi, ma l'impulso ad agire cos ;e subconscio. Colui che conscio dei suoi "cambiamenti Plutonici" pu essere potentissimo, in quanto non solo pu dirigere il corso della sua evoluzione ma, tramite il principio di trasformazione di Plutone, pu portare cambiamenti evolutivi negli altri. Egli realizza questo con la penetrazione conscia nella psiche degli altri, provocando pertanto la liberazione dai blocchi. Plutone, quindi, un fattore importante in uno psichiatra o psicoterapeuta. L'individuo Plutonico preferisce fare le cose in grande. Gode nell'esercitare il potere e nell'influenzare il destino degli altri. Per questo motivo constatiamo la preminenza di Plutone negli oroscopi dei politici, dei manager di grosse societ , e i capi religiosi, specie se anche Saturno ha un influenza importante. Similmente a quelli di Urano e Nettuno, gli effetti di Plutone non sono avvertiti personalmente dalla stragrande maggioranza delle persone, dato che il pianeta della notte influisce sul mondo in generale. Quando fu scoperto nel 1930, la posizione zodiacale di Plutone era a 20 gradi nel Cancro. Nell'agosto 1945, nella sua orbita nello spazio, Saturno raggiunse lo stesso grado. Il risultato di questa congiunzione di forze ha las ciato il suo segno irrevocabile sull'evoluzione dell'umanit e sul destino delle nazioni (Saturno). In quel periodo, fu sganciata la bomba atomica su Hiroshima, segnando la fine della Seconda Guerra Mondiale. Questo gesto diede inizio alla Era Atomica e port l'Uomo a comprendere che poteva liberare le forze creative e distruttive racchiuse nel seme della vita: l'atomo.